• Background Image

    stampa & media

ACIDO IALURONICO E GLUTEO – dentrocasa, gennaio 2013

Gli interventi di chirurgia estetica del gluteo sono relativamente poco diffusi e la ragione di tale fenomeno è da imputarsi agli innegabili limiti di questa chirurgia. Le tecniche di lifting attraverso fili di sospensione sono spesso poco soddisfacenti per la modestia e la breve durata dei risultati. Per contro la vera chirurgia di lifting del gluteo permette risultati altamente soddisfacenti ma gravati da cicatrici piuttosto importanti per estensione e qualità. Gli interventi di gluteoplastica additiva con impianto di protesi sono diffusi in America del Sud e meno in Europa a causa del disagio che talvolta l’impianto comporta alla paziente in un’area anatomica costantemente sollecitata dai movimenti. In anni recenti alcune aziende del settore hanno creato biomateriali a base di acido ialuronico destinati a riempimenti corporei importanti. La loro origine è da attribuire alla ricerca di una alternativa alle protesi mammarie per gli interventi di mastoplastica additiva ma il progetto è stato pressoché fallimentare a causa delle prevedibili difficoltà che il prodotto, una volta iniettato, può creare nel corso di alcune indagini diagnostiche della mammella come l’ecografia o la mammografia.
Il vero successo dei macrofillers corporei è legato al trattamento del gluteo infatti quando è richiesto un volume contenuto nell’ambito dei 100 – 150 ml è possibile ottenere un risultato altamente gratificante proprio con il ricorso all’acido ialuronico. L’intervento si esegue in regime ambulatoriale con un rientro alla vita sociale e lavorativa immediato. In posizione eretta si esegue un progetto per definire le aree nei quadranti superiori destinate a ricevere l’impianto per poi eseguire il trattamento con il paziente in posizione prona. In anestesia locale attraverso una microscopica incisione si inietta il prodotto con apposite cannule e, trattandosi di una sostanza non confinata, si armonizza il risultato con un rimodellamento manuale. Si completa con una medicazione compressiva da mantenere per un paio di giorni per stabilizzare la sostanza.
Unico limite della gluteoplastica di aumento attraverso acido ialuronico è la reversibilità del risultato a fronte di un costo non propriamente economico infatti per mantenere un volume soddisfacente è bene prevedere un piccolo ritocco a cadenza annuale senza il quale il filler è destinato ad un riassorbimento totale dopo qualche anno.

INFO

 

Via dei Mille, 14 25122 Brescia
Istituto chirurgico Palazzo Manzoni
(Piano Terra)

Parcheggio privato sul retro della
struttura con accesso da Via f.lli Bronzetti 16

 

-Tel. +39.030.295509
-Mob. +39.335.281861
-Fax +39.030.2404119
-Email info@mottaepartners.it

Motta e Partner Stp srl PI e CF 03866340981 - Privacy Policy